Os Monstros Tamb m Amam Sandra tem anos est gr vida de um homem que n o ama e decide ir viver para uma pequena aldeia costa leste espanhola Num dos seus passeios pela praia conhece os Christensen um casal de octogen rio

  • Title: Os Monstros Também Amam
  • Author: Clara Sánchez
  • ISBN: 9789898461438
  • Page: 337
  • Format: Paperback
  • Sandra tem 30 anos, est gr vida de um homem que n o ama e decide ir viver para uma pequena aldeia costa leste espanhola Num dos seus passeios pela praia conhece os Christensen, um casal de octogen rios noruegueses e estabelece com eles uma rela o de proximidade.Nada faria supor que estas tr s vidas, unidas por acaso, pudessem ser a raz o de viver de Juli n, um homem recSandra tem 30 anos, est gr vida de um homem que n o ama e decide ir viver para uma pequena aldeia costa leste espanhola Num dos seus passeios pela praia conhece os Christensen, um casal de octogen rios noruegueses e estabelece com eles uma rela o de proximidade.Nada faria supor que estas tr s vidas, unidas por acaso, pudessem ser a raz o de viver de Juli n, um homem rec m chegado da Argentina que segue, passo a passo, os noruegueses Um dia Juli n aborda Sandra e revela lhe detalhes do seu passado e do dos seus novos amigos E conta lhe que os Christensen n o s o quem aparentam ser.Repleto de suspense e emo o, Os Monstros Tamb m Amam , acima de tudo, um romance sobre as ambiguidades do ser humano, entre a maldade e o amor, e sobre a forma como as apar ncias escondem o lado mais negro de cada um de n s.

    • ☆ Os Monstros Também Amam || ✓ PDF Read by ↠ Clara Sánchez
      337 Clara Sánchez
    • thumbnail Title: ☆ Os Monstros Também Amam || ✓ PDF Read by ↠ Clara Sánchez
      Posted by:Clara Sánchez
      Published :2019-05-14T18:25:03+00:00

    About “Clara Sánchez

    1. Clara Sánchez says:

      Clara Sánchez Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Os Monstros Também Amam book, this is one of the most wanted Clara Sánchez author readers around the world.



    2 thoughts on “Os Monstros Também Amam

    1. Peccato perchè l'idea non sarebbe stata neppure male. Neppure la struttura in fondo - l'alternarsi del punto di vista di Sandra e di quello di Julian, l'intrecciarsi delle vite di due personaggi tanto diversi. Però è scritto veramente da cani, al limite della correttezza, persino grammaticale. Certi pensieri, in particolar modo quelli di Sandra, sono di una banalità disarmante, quasi si stesse leggendo il diario segreto o il blog di una quindicenne. Il modo in cui si insinua nelle vite dei n [...]

    2. "E se gli angeli non esistevano, se il bene assoluto non esisteva, potevo affermare con certezza che esisteva il male assoluto."Carino all'inizio, perde via via incisività fino ad arrivare ad un finale frettoloso ed abbastanza noioso. Come libro si legge, ma non capisco come mai abbia venduto tante copie sinceramente

    3. As a secret community of very elderly Nazis enjoy the good life in the Spanish coastal town of Costa Brava, an aging and ailing Nazi hunter is on their trail, gathering information to confirm their identities. His name is Julien and he knows that people don't really change for the better, they just get old. In this case, old age merely hides their evil. Julien is well aware that time is running out for justice to be served, but he simply cannot help himself from continuing to pursue it.Sandra is [...]

    4. Firstly, I don't think the word "lemon" is mentioned in this book so I don't get the title. Until halfway through I was going to give it 2 stars because it is a good storyline that would make an interesting film. However, the writing is poor and it felt as though the author got bored towards the end of the book and just gave up so I took one star off. I didn't like the female lead character and I just found the whole series of events a bit daft.

    5. A mio modesto avviso, scrittori di così dilettantesca portata, nonché di scarso talento espressivo, dovrebbero evitare di cimentarsi con temi quali il nazismo e i sopravvissuti dei campi di concentramento, perché poi, inevitabilmente, finiscono per scrivere delle corbellerie.

    6. 2.5 starsReading this book is like going on a long journey where you're not sure if you'll reach the end, or if you want to. I went from loving this book, to being bored of it, putting it down, forcing myself to read the last 100 pages and being disappointed by the ending.Lemon Leaves follows Julian, an 80 year old former Nazi war prisoner who receives a letter from his friend Salvo asking him to visit, as he believes he has discovered the whereabouts of a group of ageing Nazi war criminals. Upo [...]

    7. I really had to force myself to finish this book which, I have to confess, I only did so that I could tick it off my “books I’ve read” total for the year. Unfortunately it’s so far settled into my “worst book of the year spot”, from which I don’t imagine it will be shifting any time soon.I was drawn to this book by the description – an aged Nazi hunter travels to Spain from South America after having been left some clues by a dead friend, whilst an unsuspecting young local woman [...]

    8. Tante aspettative per questo libro, venduto come il capolavoro dell'anno e poiuna delusione assurda! Avrei voluto indietro i soldi dell'acquisto, anche solo per principio! La trama poteva sembrare interessante, ma lo stile, la scrittura è terribile, quasi disarmante. certi punti si ha quasi l'impressione che non sia proprio corretta! Le riflessioni della protagonista sono banalissime e senza il minimo spessoremi è rimasta quasi più antipatica lei dei vecchietti nazisti. che è tutto dire! Il [...]

    9. A volte mi chiedo se sia colpa mia se i miei standard di lettura stiano diventando talmente alti da trovare tutto mediocreEro partita con aspettative molto alte, lo ammetto, e questo non è mai un bene. Non conoscevo la scrittrice ma avevo sentito parlare con toni entusiasti di questo libro che per me rimane un grosso punto interrogativo. Sarà colpa mia? Io non credo e ora spiego il perchè.Questo libro, nonostante il titolo da romanzo rosa, è un libro principalmente sul nazismo o neo-nazismo [...]

    10. Recensione con SPOILERCome ultimo libro dell’anno devo dire che mi aspettavo di più. Sarà per il fatto che ha avuto un’ottima pubblicità oppure che la trama mi aveva affascinato, mi aspettavo qualcosa di più movimentato, con più giustizia morale e con un bel finale in cui tutti “vissero felici e contenti”. Il primo 50% del primo è coinvolgente: viene presentata la storia e i personaggi iniziano a muoversi. Poi, però, si continua su quest’onda, non c’è quella suspense che port [...]

    11. Fino a metà libro ero davvera convinta che mi piacesse.Nazisti, vendette ecc era palese che dovesse piacermi. E invece mi ha lasciato un enorme amaro in bocca.Il motivo è questo:(view spoiler)[l'ha menata troppo a lungo. Eccessivamente a lungo!Avevano capito dopo 40 pagine che quello era un covo di nazisti e non hanno fatto NIENTE.E la fine???Ma che diamineeeee!! Dove sono finiti i nazisti?E Juliàan fa impazzire Heim in che modo?Mi stracci le balle all'infinito con quel motorino del piffero e [...]

    12. Quando mi annunciano giulive (solitamente trattasi di amiche) che hanno un regalo per me e l'aspetto del pacchetto è sospettosamente sottile e rettangolare, tremo. Perché già so: un libro. Mai che c'azzeccassero con i miei gusti, però, o capissero che a me piace comprarli da sola.Ma cominciamo dal titolo: in quest'epoca di ambientalismi veri o presunti un titolo così immaginifico e naturista è faigo, dunque mettiamolo (pazienza che con quello originale e la trama c'entri punto). Però le f [...]

    13. O título inglês é tão criativo que me levou a lê-lo, mas não encontrei ponta de lógica nele posto isto, fala-nos de um sobrevivente de um campo de concentração, Julián, que vive em Buenos Aires e que recebe uma carta de um companheiro que também dedicou parte da sua vida à perseguição de criminosos nazis. Dá-lhe conta da existência de um núcleo de sobreviventes nazis perto de Alicante. Julián descloca-se até lá, descobre que a carta do amigo é póstuma e conhece Sandra, a no [...]

    14. Inspiegabile successo, dialoghi al limite della demenza, storia assolutamente banale e con eventuali colpi di scena immaginabili dall'inizio. Fughe che più che rocambolesche sembrano fantozziane e pochissima credibilità e suspance. Ma come si fa a considerarlo un discreto romanzo e a tributargli tutto questo clamore? Non me lo spiego.

    15. Para empezar tengo que confesar que no me gustan los libros de la segunda guerra mundial y los nazis. He de ser sincera porque quizás este gusto mío deba usarse como tamiz a la hora de leer todo lo que tenga que decir a partir de este momento.En Lo que esconde tu nombre te encontrarás una historia que apuntaba a ser muchas cosas pero que se queda a las puertas, rozando con los dedos lo que debería haber sido. Es una obra de intriga, casi un thriller donde un viejo caza nazis vuelve a enfrent [...]

    16. Antes de conocerla no se me habría ocurrido pensar que la maldad siempre está fingiendo que hace el bien. El mal no sabe que es el mal hasta que alguien no le arranca la máscara del bien.

    17. Recensione: thereadingpal/2017"Certe cose non si possono lasciare cosìdi punto in bianco, vero Julianín? È l'unica cosa che possofare per non pensare a ciò che mi aspetta. Ricordi? Quandoentrai là dentro ero un ragazzino come tanti."Ci troviamo in Spagna. Julian non riesce a lasciare indietro il passato e, quando gli arriva una lettere del suo amico Salvador, decide di finire il lavoro cominciato dall'ex compagno di prigionia a Mathausen e di mettersi sulle tracce dei nazisti da lui scovati [...]

    18. Uh, non c’è che dire… il titolo è decisamente romantico… evoca giardini fioriti e curati, sole, mare e relax… è uno di quei titoli che invoglia all’acquisto e che promette una storia rilassante e “estiva”… un titolo ammaliatore quasi… e forse è proprio nell’intento dell’autrice far cadere il lettore in questa trappola, proprio come la protagonista (una dei due protagonisti, in verità) cade nella trappola dei due vecchietti apparentemente innocui che le offrono un sicur [...]

    19. Avevo sentito parlare parecchio di questo libro, quindi ero abbastanza curiosa di leggerlo. A pensarci ora però non ne avevo sentito parlare bene, ne avevo sentito parlare e basta quindi qualcosa doveva pur dire.Il libro non è male a dirla tutta, però non capisco come mai abbia venduto così tanto e sia diventato questo fenomeno letterario. Lo stile di scrittura della Sànchez non è male, anche se a volte è troppo lineare mentre altre si perde in descrizioni filosofiche (anzi, forse dovrei [...]

    20. Ainda bem que requisitei este livro na rede de Bibliotecas de Lisboa se o tivesse comprado tinha ido a correr à procura do talão de troca e nunca o tinha acabado de ler. Somos todos diferentes, com experiências de vida diferentes, mas este livro é mau, ponto final. A ideia é excelente - serão inequivocamente monstruosos todos os que contribuiram para a solução final proposta por Hitler e pelo nazismo ou haverá alguma possibilidade de redenção no final da vida de cada um destes "monstr [...]

    21. Ho avuto la "sfortuna" di leggere "Il profumo delle foglie di limone" pluripremiato romanzo della scrittrice spagnola Clara Sanchez. Classico esempio di come una splendida copertina e un titolo stravolto (l'originale è "Cosa nasconde il tuo nome") vendano indipendentemente dal contenuto, davvero molto deludente.Ambientata in un paesino spagnolo, la storia si sviluppa (male) in prima persona, narrata dai due personaggi principali (la giovane irritante Sandra e il vecchio superficiale Julian), la [...]

    22. Sono rimasta entusiasta da questo libro principalmente per due motivi. Il primo è che tratta di temi importanti tra qui le terribili vicende dei criminali nazisti. Secondo, l' autrice è stata abile nella scrittura a due voci: da una parte il vecchio Julian, che durante la sua permanenza nel campo di concentramento di Mauthasen ha potuto toccare la sofferenza e la miseria; dall' altra la giovane e confusa Sandra in crisi esistenziale. Ho potuto immergermi sia nei pensieri di Julian, sia in quel [...]

    23. Lo lessi qualche anno fa, e come tutti i libri di letteratura contemporanea, mi è stato regalato. L'ho trovato carino, in parte originale e ben scritto. Mi piacque molto l'idea ( sfruttata nemmeno male) di più punti di vista nella narrazione. Anche l'idea che gira intorno al romanzo è originale, in quanto trovo che l'immaginario comune sia colpito senza sosta dall'immagine di agenti delle SS, carnefici e quello che volete, nel fiore degli anni, mentre agiscono, con le loro uniformi nere e gli [...]

    24. Li duas criticas antes de iniciar a leitura deste livro, uma muito negativa e outra positiva, e assim pensei que o melhor era mesmo ler e ter a minha própria opinião. Fiz bem porque gostei, faz-nos reflectir sobre a vida, o bem e o mal, e nas pessoas que encontramos na nossa vida se serão aquilo que parecem ou não. Este livro "agarrou-me" li cheia de curiosidade sempre a querer saber o que iria acontecer com a Sandra e Julian e com os outros também.

    25. Cosa diamine ho letto?! Usare l'olocausto come pretesto per dipingerci sopra un Thriller piuttosto scadente è veramente troppo. Quante schifezze che si trovano in libreria al giorno d'oggie tristezza!

    26. Buena idea, mal desarrollo. Demasiado detalle y para nada un buel libro para leer de una sentada. Aún así llegué hasta el final y para nada. Además el tema de los nazis no va nada conmigo

    27. Muy inquietante, con tensión constante. Me ha gustado mucho, aunque esperaba un final más potente eso si entran más ganas de continuar con el segundo libro

    28. <>. Mi piace molto lo stile dell'autrice, semplice e diretto, coinvolgente e emozionante. Il plot è ambientato in Spagna, ma incomincia da ben più lontano. La Sanchez affronta con delicatezza uno degli orrori della storia dell'umanità quale è il nazismo e l'incubo dei deportati nei campi di concentramento. Perciò si affrontano varie tematiche, dall'amicizia all'amore, dalla complicità al riscatto, dalla paura al male: il tutto è poi raccontato a due voci, che danno alla lettura un r [...]

    29. E' da tanto, forse troppo che sento parlare di questo libro, con tanto di incorniciamento rose e fiori.Quanto è bello "Il profumo delle foglie di limone" qui, che opera! Lì. Per essere pluripremiata e presa di mira dalla stampa insomma un perché lo dovrà pur avere. Allora, why not, leggiamolo.La storia sembrava interessante, sullo sfondo di criminali nazisti e la ricerca da parte di un ebreo della giustizia.Leggere il riassunto è però come aver letto l'intero romanzo. Non so cosa ho letto [...]

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *